Lago di San Domenico: lo spettacolo della natura a pochi chilometri da Roma

  • admini
  • 10 aprile 2018
  • Commenti disabilitati su Lago di San Domenico: lo spettacolo della natura a pochi chilometri da Roma
lago di San Domenico: foto Gole del Sagittario

Il lago di San Domenico, situato nei pressi di Villalago, in provincia dell’Aquila, è uno dei laghi più affascinanti d’Italia. Le sue acque cristalline ospitano diverse specie di pesci e in particolare le trote fario che si trovano soltanto all’interno di acque limpide e ben ossigenate.

Questo lago spicca in mezzo alle montagne, in un angolo di natura incontaminato ricco di alberi, cascate e animali come cerbiatti. Fa parte della Riserva Naturale Gole del Sagittario, un’area abbastanza estesa dove percorrendo alcune strade è possibile ammirare paesaggi davvero straordinari.

Sono in molti a organizzare un viaggio qui. Per chi abita nella Capitale è possibile intrattenersi anche soltanto una giornata, tuttavia è consigliabile pernottare in una delle tante strutture nelle vicinanze al fine di effettuare un tour di più giorni nei punti più strategici tra i quali ci sono:

  • Il vecchio mulino di Villalago;
  • Lago di Scanno;
  • Eremo di San Domenico;
  • Sulmona;
  • Sentieri montani.

Lago di San Domenico: fauna e flora

Nei pressi del Lago e delle Gole del Sagittario vivono numerose specie di animali. Tra queste non è difficile osservare falchi o aquile reali in volo. I più fortunati possono incontrare camosci, gatti selvatici, cervi e persino caprioli.

In queste zone vive anche l’orso, la sua presenza è testimoniata anche dai cartelli stradali che avvertono della sua presenza e che quindi invitano a rallentare la velocità su strada.

Tante le specie di piante: si va dai pioppi ai salici fino a rari esemplari di rovere. Insomma passeggiando nelle vicinanze del lago e seguendo a piedi uno dei sentieri opportunatamente segnalati è possibile vivere un’esperienza semplicemente magnifica.

L’eremo di San Domenico

Proprio accanto al lago, sorge l’eremo di San Domenico che comprende una grotta scavata nella roccia calcarea dove si narra abbia dimorato nel corso dell’anno 1000 il monaco benedettino San Domenico.

Entrare in questa minuscola grotta silenziosa trasmette l’idea di un luogo sacro e allo stesso tempo magico. Una volta dentro si ha la sensazione di aver varcato la soglia di un mondo a parte, lontano dal caos.

Il fascino di Villalago

Non si può fare tappa al lago senza prima aver visitato la bellissima località di Villalago. Qui ogni angolo è una piccola, grande scoperta. Inoltre assolutamente da non perdere la visita al mulino che si trova in una posizione non facilmente visibile in quanto immerso completamente nella natura. Per arrivarci bisogna scendere lungo un sentiero all’ingresso del paese.

Il visitatore che si reca al mulino può assistere gratuitamente all’attivazione del mulino e di un’antica gualchiera che veniva utilizzata per il trattamento dei tessuti.

La storia del mulino è una storia affascinante che vale la pena di ascoltare.

Lago di San Domenico: quando visitarlo

Il lago può essere visitato in ogni stagione. Ovviamente l’ideale è passarci durante le stagioni più calde: in questo modo diventa maggiormente piacevole fare una bella passeggiata tra i sentieri e magari tuffarsi anche nelle sue acque trasparenti. Il luogo è perfetto per una gita fuori porta anche grazie alla presenza di una vasta area pic nic.